mercoledì 31 agosto 2011

Cuneo

Oggi termina la fase iniziale della Coppa Italia con l'ultima giornata dei gironi; il Casale con due pareggi ed una sconfitta è già fuori dalla competizione ed in chiusura affronta il neopromosso Cuneo allenato da Ezio Rossi ex Canavese. Dopo qualche di assenza dalla Lega Pro il Cuneo vi è ritornato grazie al primo posto nel girone A con 82 punti all'attivo contro i 73 dell'Asti, sotto la guida di Salvatore Jacolino i biancorossi hanno vinto anche lo scudetto dilettanti battendo il Perugia in finale per 1-0.
La società ha cercato di allestire in estate una squadra competitiva; tra gli ultimi arrivi vi è quello dall'Inter dell'esterno offensivo Samuele Beretta. L'ala destra classe '90 che nella scorsa stagione ha militato nel Pavia approda in Piemonte con la formula della comproprietà.

martedì 30 agosto 2011

Statistiche

Contro il Cuneo sinora abbiamo vinto 20 partite ufficiali contro le 27 vittorie dei biancorossi. 23 i pareggi. In particolare al Paschiero 6 sono state le vittorie, 11 i pari e 18 le sconfitte.

Bollino blu

Dal 1° settembre 2011 i veicoli Euro 3, 4 e 5 non avranno più l'obbligo di effettuare annualmente il controllo sul rispetto delle emissioni inquinanti e di conseguenza non saranno più tenuti ad esibire il noto "bollino blu". Per circolare sul territorio piemontese basterà che queste vetture abbiano superato, così come indicato nel nuovo Codice della strada, il controllo delle emissioni effettuato durante la revisione periodica. A stabilirlo una delibera della Giunta regionale approvata nella seduta del 27 luglio. Per quel che riguarda invece i veicoli con omologazione precedente all'Euro 3, su sollecitazione della Regione il Ministero dell'Ambiente si è impegnato, con una lettera pervenuta agli uffici della Direzione Ambiente, ad aggiornare al più presto la normativa nazionale vigente in modo da riuscire ad estendere al più presto anche a suddette vetture l'esenzione dall'obbligo di controllo.
http://www.casalenews.it/notizia/attualita/2011/07/28/la-regione-piemonte-abolisce-il-bollino-blu/regione%20piemonte-roberto%20ravello-roberto%20cota-bollino%20blu/0b93ecc38718a342cb8072e37e917191Giustifica

lunedì 29 agosto 2011

Quarta giornata Coppa


Nella quarta giornata di Coppa Italia il Casale ha pareggiato ieri pomeriggio al Natal Palli contro il Savona. Alla rete di Rossi ha risposto dopo due minuti il nerostellato Siega. Il Cuneo invece, contro cui chiuderemo il girone, ha vinto a Pavia 4-2.

Casale-Savona 1-1
74° Rossi (S), 76° Siega (C).

Pavia-Cuneo 2-4
8°e 47° Ingari (C), 25° Fantini (C), 53° e 70° Meza Colli (P), 72° autorete di Caidi (P).

Ha riposato: Valenzana

Classifica aggiornata:
  1. Cuneo 7
  2. Pavia* 6
  3. Valenzana 4
  4. Savona 2
  5. Casale 2
(*una partita in più)

Heysel 29 maggio 1985 - Prove di memoria


Il 2010 è stato il venticinquesimo anniversario dalla carneficina di Bruxelles, dove in occasione della finalissima di Coppa Campioni (allora si chiamava ancora così) Juventus - Liverpool hanno perso la vita 39 persone che si trovavano nel settore Z, di fianco all'Y occupato dagli hooligans inglesi. Le vittime erano 32 italiani, 4 francesi, 2 belgi ed un irlandese, tra cui anche donne ed un bambino la cui colpa è stata quella di essere travolti dalla furia degli inglesi.
L'assalto e la carneficina si erano già consumate prima del fischio di inizio della partita, intorno alle ore 19; quest'ultima si era comunque disputata tra tante polemiche anche successive ed in seguito alle decisioni dei vertici del calcio in modo da placare gli animi ... un'eventuale mancata disputa dell'incontro con immediata dispersione dei tifosi avrebbe probabilmente provocato danni più ingenti e probabilmente un numero maggiore di vittime.
Ma lo stato d'animo degli inglesi si era probabilmente rivelata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: le testimonianze dei presenti (anche all'interno dello stesso famigerato settore Z) evidenziano tanti fatti inquietanti, quali la vendita di biglietti in eccesso rispetto al numero dei posti (grazie a bagarini ed a biglietti falsi), la mancanza quasi totale di forze dell'ordine, lo stato di degrado in cui versava lo stadio, nonchè la presenza di molte persone entrate senza biglietto. Tutti fattori che hanno contribuito al cedimento del settore sotto il peso della gente pressata dagli hooligans del Liverpool.
L'autore, sopravvissuto a quella terribile esperienza, ha raccolto appunti, testimonianze, memorie di ex giocatori, dirigenti, giornalisti, sopravvissuti che hanno vissuto direttamente quella serata, ma anche di chi l'ha vissuta da casa: l'importante è che le 39 vittime dell'Heysel (demolito solo una decina di anni dopo) non finiscano del dimenticatoio.
* * * *
In copertina il biglietto d'ingresso del settore M-N-O: sullo stesso in bella evidenza vi era riportato che gli organizzatori non sarebbero stati responsabili di qualsiasi incidente fosse accaduto. Per la cronaca il ministro degli interni belga, il presidente ed il segretario uefa nonchè alcune cariche della ferdercalcio belga ed altri organizzatori finirono sotto processo insieme a decine di hooligans. L'Unione calcio belga fu condannata a 3,5 miliardi di risarcimento in primo grado (tra le varie condanne).
Alla fine secondo il reddito dichiarato le somme di risarcimento alle famiglie delle vittime variarono dai 14 ai 400 milioni di lire.
* * * * *
Emilio Targia, “Heysel. 29 maggio 1985 Prove di memoria”, prefazione di Walter Veltroni, postfazione di Sergio Brio, Reality Book 2010 – Roma, finito di stampare nel mese di maggio 2010, 208 pagine, 14,40 €

domenica 28 agosto 2011

Statistiche

Contro il Savona sinora abbiamo vinto 19 partite ufficiali contro le 17 vittorie dei biancoblu. 16 i pareggi. In particolare a Casale 5 sono state le vittorie, 7 i pari e 14 le sconfitte.

Cinghiali imbufaliti

Una mandria imbufalita di cinghiali sta terrorizzando gli abitanti di Antona, piccolo paesino di montagna in provincia di Massa Carrara, tanto che e' stato chiesto l'intervento delle istituzioni. I cinghiali, che un tempo vivevano solo nei boschi, sono arrivati ora troppo vicino agli abitati, danneggiano le recinzioni, devastano gli orti in cerca di cibo, e distruggono pozzi e baracche di legno.
Preoccupati anche fungaioli, escursionisti e cacciatori.

sabato 27 agosto 2011

Savona


Alla terza partita su quattro di Coppa Italia il Casal affronta in casa il Savona. Gli striscioni finora hanno perso 0-4 contro il Pavia e hanno pareggiato 2-2 contro i neopromossi cuneesi; l'anno scorso invece hanno terminato il campionato al 6° posto con 49 punti all'attivo.

Scudetto 1978 - 79

Nel corso della stagione 1978-79 l'allora Juniorcasale dell'era Cerutti era uscita al primo turno di Coppa Italia all'esito di un triangolare in cui si trovavano anche Novara (primo) ed Omegna (terzo): i nerostellati avevano terminato il girone con 3 punti all'attivo grazie ad una vittoria e ad un pareggio contro l'Omegna, mentre contro i novaresi avevano sempre perso. In campionato invece si giocava in C1 sotto la guida dell'allenatore Vincenzi, grazie a cui la squadra è arrivata 8° su 18 squadre.

Così la classifica:
  1. Como 50
  2. Parma 44
  3. Triestina 44
  4. Reggiana 41
  5. Piacenza 36
  6. Novara 34
  7. Biellese 33
  8. Juniorcasale 33
  9. Cremonese 32
  10. Treviso 31
  11. Lecco 31
  12. Alessandria 31
  13. Mantova 30
  14. Forlì 30
  15. Trento 28
  16. Padova 27
  17. Spezia 26
  18. Modena 25
In rosa vi erano, tra gli altri, Ridolfi, Aimone, Francisca, Legnani, Motta, Palladino, Bracchi, S. Pozzi, Fait, Pardini, Tumelero, Della Monica, Bozzi, Bianchini, Tolfo, Bianchi, Monetta.
Motta era stato il capocannoniere della squadra con 12 reti al suo attivo, seguito da Pardini e Pozzi con 3, Bozzi e Bracchi con 2. Chiudono Fait, Bianchini e Francisca con una rete.

venerdì 26 agosto 2011

Renate

Il Renate si è assicurato il talentuoso attaccante Simone Ghezzi dalla Cremonese. Il giocatore classe '88 cresciuto nel vivaio del Brescia arriva con la formula del prestito. Nel corso della passata stagione l'attaccante giocava nella Pro Vercelli 1892. La squadra lombrada ha disputato u'amichevole contro l'Albinoleffe perdendo 2-1.

giovedì 25 agosto 2011

Pari a Valenza


Ieri è stata disputata la terza giornata del girone di Coppa Italia, in cui il Casale ha pareggiato 1-1 a Valenza dopo essere andato in vantaggio grazie ad una rete di Iannini.


Savona-Pavia 0-4
44' Falco (P), 47' e 89' D'Errico (P), 78' Galassi (P).


Valenzana-Casale 1-1
63' Iannini (C), 75' Miracoli (V).


Ha riposato: Cuneo

Classifica aggiornata: Pavia 6 punti; Cuneo* e Valenzana 4; Savona* e Casale* 1 punto.
(*una partita in meno).
Mercoledì prossimo si disputerà la quarta giornata.

Museo: seconda visita

E' fissata per oggi la seconda delle due visite guidate presso il Museo civico di Casale (la prima si era tenuta lo scorso 4 agosto), tese a valorizzare il museo e a dare la possibilità ai turisti e ai casalesi rimasti in città di visitare le importanti collezioni racchiuse nelle sale del museo. Dopo l'intervento di Barbara Corino sulle famiglie Leardi e Vidua, il 25 alle ore 21 guiderà Lia Carrer la visita su "Clara Leardi, una donna del Risorgimento casalese".
Profilo della donna casalese in relazione alla sua famiglia, al suo stato sociale, alle scelte operate in campo educativo e culturale per la sua città, alle altre donne del Piemonte dell’epoca. Descrizione ed analisi delle due opere d’arte esposte in museo che la ritraggono (busto in marmo e dipinto collocato nel Salone Vitoli). Inquadramento storico artistico dei due artisti autori delle opere. Il museo continua comunque ad essere aperto anche nei seguenti giorni ed orari fino alla fine del corrente mese:sabato, domenica e festivi 10,30 - 13,00 / 15,00 – 18,30, mercoledì e giovedì 8,30 - 12,30 / 14,30 – 16,30.

mercoledì 24 agosto 2011

Statistiche


GiustificaContro la Valenzana sinora abbiamo vinto 13 partite ufficiali contro le 15 vittorie dei rossoblu. 19 i pareggi. In particolare a Valenza 5 sono state le vittorie, 5 i pari e 10 le sconfitte.

Valenzana

La Valenzana ha concluso l'ingaggio del giocatore Edoardo Blondett, difensore centrale nato a Genova il 07/01/1992, arrivato in prestito dalla Sampdoria. Il difensore ha già giocato nella nazionale Under 16 di Rocca e Omodeo è riuscito a tesserarlo sul filo di lana superando l'agguerrita concorrenza. Inoltre è stato ingaggiato il centrocampista Giacomo Chiazzolino (25). Il giocatore ha trascorso la scorsa stagione nel Campobasso in Seconda Divisione.

martedì 23 agosto 2011

Valenzana

Alla prima trasferta ufficiale della stagione il Casale si presenta al Comunale di Valenzana. I rossoblu lo scorso anno dopo una stagione tentennante si sono salvati senza passare dai play out poichè sono approdati al 13° posto, 3 dietro al Casale, con 33 punti (4 in meno del Casale).
Tra gli arrivi vi sono Benedetto Lorusso (21), proveniente dall'AS Bari, ed il centrocampista Giacomo Chiazzolino (25): quest'ultimo arriva dal Parma per l'ingaggio e ha trascorso la scorsa stagione nel Campobasso in Seconda Divisione LegaPro (22 presenze e 1 rete) e l'anno prima con l'Alessandria.

Oltreponte

Si concluderanno entro tre mesi i lavori negli appartamenti di edilizia residenziale pubblica dell’Atc (Agenzia Territoriale per la Casa) di Oltreponte. Per i predetti l’Atc di Alessandria ha destinato nei mesi scorsi alla ristrutturazione degli immobili casalesi.
Secondo il primo cittadino casalese questo importante intervento è un ulteriore tassello nell’opera di miglioramento e riqualificazione del quartiere di Oltreponte. In questi due anni sono già molti gli interventi effettuati, primo fra tutti quelli sul piano della sicurezza.
Il sindaco ha inltre sempre seguito, e sollecitato, l’avanzamento della situazione. Gli appartamenti interessati dai primi lavori di ristrutturazione saranno cinque e riguarderanno alcuni alloggi già attualmente liberi in via Adam.

lunedì 22 agosto 2011

Coppa Italia



Nella seconda giornata di Coppa Italia il Casale ha ripostato. Ecco i risultati del girone:

Cuneo-Savona 2-2
29’ Demartis (S), 43' Ingari su rigore (C), 45’ Garavelli (C), 57' Garin (S).

Pavia-Valenzana 2-3

28' Miracoli (V), 45' D'Errico (P), 46' Capellini (V), 48' Falco (P), 83' Lorusso (V).


Classifica:
  1. Cuneo 4
  2. Pavia 3
  3. Valenzana 3
  4. Savona 1
  5. Casale* 0
(*una partita in meno)

Grigi


La giustizia sportiva in secondo grado ha confermato la retrocessione in seconda divisione dell'Alessandria per il calcio scommesse. Al suo posto in prima divisione viene rispescato il Monza.

80 anni di Casale

1909 - 1989: il Casale in C1. Nella stagione precedente a quella del suo ottantesimo compleanno il Casale era approdato in Serie C1 dopo essere arrivato primo in classifica al pari dei grigi con 46 punti a + 6 dal Siena. Proprio contro l'Alessandria il campionato era stato combattuto sino all'ultimo punto e i due scontri diretti erano terminati con il più classico dei risultati per un derby: 0-0.

Parte della rivista, di circa 60 pagine, è dedicata alla stagione 88-89, ma non mancano aneddoti, fotografie di passate stagioni con un breve carrellata anche sul passato meno recente, in particolare al periodo dello scudetto ed alle annate del quadrilatero piemontese.

La stagione 88-89 ha visto il trionfo dei neri con Baveni come allenatore al timone della squadra; in società vi era già Sandro Zaio quale segretario attaccattissimo ai colori nerostellati. Presidente era Bocci, con cui qualche stagione dopo (1992/93) il Casale ha conosciuto il baratro dell'Eccellenza direttamente dalla C2 a seguito di retrocessione d'ufficio per problemi finanziari: la permanenza nei dilettanti regionali era durata solo tre anni mentre il cammino in D si era rivelato più tortuoso come ben ricordiamo.

domenica 21 agosto 2011

Cinghiale a Lucca

Un cinghiale maschio di circa 80 chilogrammi e' stato abbattuto tempo fa nel centro di Lucca, dopo essere rimasto per ore in un vivaio sotto le mura cittadine, lungo viale Carlo Del Prete. L'animale, arrivato fino alla citta' forse perche' disorientato o per visita turistica, ha cercato rifugio nell'ambiente che piu' somigliava al suo habitat naturale e si e' nascosto tra le piante del vivaio. La decisione di abbatterlo e' stata presa dal sindaco Mauro Favilla, che per farlo ha firmato una apposita ordinanza.

sabato 20 agosto 2011

Maurizio Martucci: Cuori tifosi.

L'opera di Maurizio Martucci, giornalista e scrittore romano laureato in lettere, raccoglie le storie di ultras e tifosi morti dagli albori del calcio italiano, con la rivolta di Viareggio del 1920, fino ai giorni nostri, con il decesso al Tardini del vicentino Eugenio Bortolon nella primavera 2009. In mezzo le storie notoriamente tristi e tragiche di Plaitano (Salerno, 1963), Paparelli (Roma, 1979), Furlan (Trieste, 1984), i 39 morti all'Heysel nel 1985, Colombi (Bergamo, 1993), Spagna (Genova, 1995), Mau (Pisa, 1999), Gabbo (2007) e tanti altri ragazzi che per la loro passione hanno perso la vita ma che non moriranno mai per le rispettive curve che non perdono occasione per ricordarli.

Diverse infatti sono le curve che prendono il nome da ragazzi ex militanti, dagli Ultras Plaitano Salernitana alla Curva nord Maurizio Alberti pisana, dalla Curva Di Maio di Treviso alla Curva Furlan di Trieste. Molte inoltre sono le manifestazioni in loro memoria, quali tornei di calcetto e manifestazioni di beneficenza in occasione di ogni anniversario.

Emblematico è lo striscione riportato in copertina (dove non a caso è stato inserito) e nella sezione fotografica all'interno del libro, "La morte è uguale per tutti", partito dagli atalantini e sventolato in molte curve d'Italia nel 1993 a seguito della morte di Celestino Colombi a Bergamo il 10.01.1993 solo per essersi trovato occasionalmente nei pressi dello stadio al termine di Atalanta - Roma durante una carica della polizia.
* * * * *
Maurizio Martucci (Roma, 1973) è giornalista e scrittore. Laureato in Lettere ed in Scienze e tecnologie della Comunicazione, collabora con Il tempo, Liberal, Rinascita e Supertifo. E' autore di diversi saggi (alcuni già recensiti), tra cui 'Nobiltà ultras', '11 novembre 2007: l'uccisione di Gabriele Sandri, una giornata buia della Repubblica', 'Cuore tifoso' (sul trentennale dalla morte di Paparelli) e 'Football story, musei e mostre del calcio moderno'.
* * * * *
Maurizio Martucci “Cuori tifosi. Quando il calcio uccide: i morti dimenticati degli stadi italiani”, Sperling & Kupfer editore, 2010, finito di stampare nel mese di settembre 2010 presso la Mondadori Pinting S.p.a., stabilimento N.S.M. di Cles (TN), 464 pagine, 18,00 €.

venerdì 19 agosto 2011

giovedì 18 agosto 2011

Calendario 1981 - 1982

Il Casale nella stagione 1981 - 82 è ritornato in serie C2 dopo la retrocessione patita al termine della stagione precedente. Presidente era sempre Giancarlo Cerutti; era cambiato l'allenatore, a Soldo era subentrato Andreani che aveva condotto i nerostellati ad un anonimo dodicesimo posto. Anche allora, come oggi, nel girone vi erano Lecco, Pro Patria e Savona, oltre alle avversarie che possiamo vedere qui sotto:

Al termine della stagione la classifica era così definita:
  1. Carrarese 50
  2. Pro Patria 45
  3. Novara 41
  4. Fanfulla 39
  5. Legnano 39
  6. Voghera 38
  7. Savona 37
  8. Lecco 35
  9. Spezia 33
  10. Pavia 33
  11. Pergocrema 32
  12. Casale 31
  13. Omegna 31
  14. Derthona 30
  15. Imperia 30
  16. Virescit Boccaleone 30
  17. Seregno 25
  18. Casatese 13
In rosa erano presenti: Marchese, Mattiazzo e Pozzati in porta, Asquini, Bernadel, Bertini, Campioni, Citterio, Fait e Gorani in difesa, Bracchi, Fante, Magnani, Mendo, Rispoli, Roccaforte e Todeschini a centrocampo nonchè Cova, Delrosso, Farina, Rolando, Rogliani ed Ubertazzi in attacco.

Bianchini e Rispoli si erano contraddistinti come capocannonieri della squadra con 5 reti all'attivo (1 rigore a testa); completano il podio Angeloni e Fait con 3 reti e Delrosso con 2. Chiudono la classifica con una rete Palladino (su rigore), Bertini, Bizzotto, Bracchi e Rogliani.

mercoledì 17 agosto 2011

Coppa Italia


Casale - Pavia 2-3

19° e 90° Rodriguez A. (P), 26° Vignati (C), 34° Lillo (C), 63° D'Errico (P).

Valenzana - Cuneo 0-1
51° Fantini.

Il Casale ha perso la prima gara ufficiale di questa stagione, 2-3 in casa contro il Pavia. Per i neri doppietta di Fernandez. Prossimo turno il 21 agosto, domenica.

Dopo la patita è stato presentato il nuovo acquisto: è stato tesserato l'attaccante Lorenzo Crocetti, classe 1983, nell'ultima stagione in forza al Bassano Virtus 55 e, da gennaio, all'AS Lucchese Libertas.

Statistiche

Contro il Pavia sinora abbiamo vinto 15 partite ufficiali contro le 10 vittorie dei lombardi. 16 i pareggi. In particolare a Casale 4 sono state le vittorie, 9 i pari e 9 le sconfitte.

Cinghiale nel Bellunese

Non bastano la Val Cerrina, la Val Borbera, la Maremma ... anche a Lentiai, nel bellunese, un cinghiale ha provocato un incidente con tre persone rimaste ferite.
Nell'attraversare la strada, l'animale e' stato travolto da una vettura che, in seguito all'urto, e' finita a sua volta sulla traiettoria di un furgone in transito. Il cinghiale e' morto e tre degli occupanti dei veicoli sono stati ricoverati all'ospedale, con ferite non gravi.

martedì 16 agosto 2011

Pavia

Inizia domani l'attività ufficiale dei neri per la stagione 2011-2012. Primo incontro della nuova avventura è relativo alla Coppa Italia in cui l'avversario è il Pavia. I lombardi si trovano in Prima divisione dopo essersi salvati la scorsa stagione: difatti erano approdati al 13° posto con 39 punti.

Giacomense



Dopo aver prelevato in prestito dal Vicenza il giovane Alberto De March, la Giacomense completa la difesa con l'arrivo in comproprietà dal Chievo di Federico Cenerini, centrale classe 1992 con all'attivo 29 presenze nella passata stagione al Todi in Serie D.

domenica 14 agosto 2011

Caccia: avvio con problemi

L'ultima battuta di caccia nell'alessandrino era cominciata in linea con le attese e senza incidenti; ma non sono mancate anche molte difficoltà.
I numeri di selvaggina sono sensibilmente calati rispetto ad un decennio fa; se mancano lepri e fagiani i cacciatori si trovano in difficoltà e soprattutto dopo due inverni rigidi come gli ultimi le covate ne hanno risentito. Inoltre in determinate zone di pianura è difficile andare a caccia di ungulati quali cinghiali e caprioli, le sofferenze sono maggiori e vengoni avvertite dai cacciatori. Oltre ai problemi inoltre avanza l'età dei cacciatori e le stime dicono che presto si passerà dalle 750.000 alle 500.000 unità. Non si potrà però chiudere totalmente l'esercizio della caccia; come sarà possibile decimare gli ungulati altrimenti? O scorazzeranno liberi per il territorio o sarà necessario pagare qualcuno per farlo.

sabato 13 agosto 2011

Calendario Casale


4 settembre 2011 h 15.00 - 1° giornata - 8 gennaio 2012 h 14.30

2-1 Bellaria-Entella 0-1
4-3 Casale-San Marino 1-3
1-1 Cuneo-Borgo a Buggiano 2-3
3-0 Rimini-Sambonifacese 2-1
0-0 Lecco-Valenzana 0-3
3-3 Mantova-Giacomense 2-22-2 Poggibonsi-Treviso 0-1
0-3 Pro Patria-Santarcangelo 1-0
1-0 Savona-Montichiari 1-1
2-1 Alessandria-Renate 2-0

11 settembre 2011 h 15.00 - 2° giornata - 15 gennaio 2012 h 14.30

2-1 Borgo a Buggiano - Rimini 0-2
2-0 Giacomense - Cuneo 1-2
2-0 Montichiari - Poggibonsi 2-5
0-0 Renate - Pro Patria 2-0
0-2 Sambonifacese - Casale 0-2
2-2 San Marino - Mantova 0-0
0-1 Santacargelo - Alessandria 0-1
2-1 Treviso - Savona 1-1
2-1 Virtus Entella - Lecco 3-0
2-0 Valenzana - Bellaria Igea Marina 0-1

18 settembre 2011 h 15.00 - 3° giornata - 22 gennaio 2012 h 14.30

2-1 Bellaria Igea Marina - Casale 3-1
4-1 Cuneo - Sambonifacese 2-2
1-2 Lecco - Pro Patria 0-3
1-0 Mantova - Renate 2-2
1-2 Montichiari - Giacomense 2-2
2-0 Poggibonsi - Virtus Entella 0-3
0-1 Rimini - Santarcangelo 0-3
2-1 Savona - Valenzana 0-0
2-0 Treviso - San Marino 0-1
1-4 Alessandria - Borgo a Buggiano 2-1

25 settembre 2011 h 15.00 - 4° giornata - 29 gennaio 2012 h 14.30

0-1 Borgo a Buggiano - Montichiari 3-2
2-0 Casale - Lecco 2-2
2-0 Giacomense - Savona 0-2
2-3 Pro Patria - Cuneo 3-0 (15.2.12)
1-2 Renate - Treviso 1-0
4-0 Sambonifacese - Mantova 0-1
2-0 San Marino - Bellaria Igea Marina 2-1
2-3 Santarcangelo - Poggibonsi 0-1
2-1 Virtus Entella - Alessandria 0-0 (8.2.12)
0-1 Valenzana - Rimini 0-1

28 settembre 2011 h 15.00 - 5° giornata - 5 febbraio 2012 h 14.30

0-0 Bellaria Igea Marina - Santarcangelo 0-2 (29.2)
2-2 Lecco - Giacomense 2-1 (22.2)
0-0 Mantova - Virtus Entella 0-3
1-1 Montichiari - Valenzana 0-1 (22.2)
1-0 Poggibonsi - Pro Patria 1-1
2-0 Renate - Sambonifacese 1-1
0-2 Rimini - Casale 0-0 (22.2)
1-0 Savona - San Marino 1-3 (22.2)
1-1 Treviso - Borgo a Buggiano 0-1
1-2 Alessandria - Cuneo 1-1 (22.2)

2 ottobre 2011 h 15.00 - 6° giornata - 12 febbraio 2012 h 14.30

0-0 Casale - Alessandria 1-1
4-0 Cuneo - Lecco 2-0
1-2 Mantova - Bellaria Igea Marina 1-2 (21.3)
0-1 Poggibonsi - Rimini 0-3 (21.3)
2-0 Pro Patria - Borgo a Buggiano 4-2
0-2 Sambonifacese - Savona 1-2
3-0 San Marino - Giacomense 0-0 (21.3)
3-1 Santarcagelo - Renate 0-1
0-1 Virtus Entella - Montichiari 1-1
0-3 Valenzana - Treviso 1-2 (21.3)

9 ottobre 2011 h 15.00 - 7° giornata - 19 febbraio 2012 h 14.30

2-1 Bellaria Igea Marina - Cuneo 3-1
1-2 Borgo a Buggiano - Mantova 3-2
2-4 Giacomense - Casale 1-3
2-2 Lecco - Poggibonsi 0-1
0-2 Montichiari - Sambonifacese 1-0
1-0 Renate - San Marino 1-4
(10.10) 1-0 Rimini - Alessandria 1-2 (18.02)
1-1 Savona - Virtus Entella 2-2
2-0 Treviso - Pro Patria 2-2 (20.02)
2-4 Valenzana - Santarcangelo 0-2

16
ottobre 2011 h 15.00 - 8° giornata - 26 febbraio 2012 h 14.30

0-0 Casale - Renate 0-0
2-1 Cuneo - San Marino 1-1
1-1 Lecco - Borgo a Buggiano 0-1
1-1 Mantova - Savona 0-1
1-1 Poggibonsi - Sambonifacese 3-0
0-0 Pro Patria - Valenzana 2-1
2-1 Rimini - Bellaria Igea Marina 1-1
3-2 Santarcangelo - Montichiari 0-0
2-0 Virtus Entella - Giacomense 0-2
1-4 Alessandria - Treviso 1-3

23 ottobre 2011 h 15.00 - 9° giornata - 4 marzo 2012 h 14.30

2-0 Borgo a Buggiano - Bellaria Igea Marina 0-0
0-0 Giacomense - Pro Patria 0-0
2-3 Montichiari - Casale 2-3
4-2 Renate - Poggibonsi 0-2
2-0 Sambonifacese - Lecco 1-2
1-1 San Marino - Alessandria 0-0
1-0 Santarcangelo - Virtus Entella 1-2
1-1 Savona - Rimini 2-2
1-2 Treviso - Mantova 0-3
3-3 Valenzana - Cuneo 0-1


26 ottobre 2011 h 15.00 - 10° giornata - 7 marzo 2012 h 14.30

1-1 Bellaria Igea Marina - Renate 0-1
0-1 Casale - Treviso 0-0
1-0 Cuneo - Santarcangelo 5-2
0-0 Giacomense - Valenzana 1-1
1-2 Lecco - Montichiari 1-2
(2.11) 3-1 Poggibonsi - Savona 1-3
4-0 Pro Patria - Sambonifacese 3-3
2-1 Rimini - San Marino 0-1
4-0 Virtus Entella - Borgo a Buggiano 1-0
1-1 Alessandria - Mantova 1-1

30 ottobre 2011 h 14.30 - 11° giornata - 11 marzo 2012 h 15.00

0-1 Borgo a Buggiano - Casale 2-0
0-3 Mantova - Poggibonsi 0-1
2-1 Montichiari - Cuneo 0-0
1-1 Renate - Savona 1-1
2-1 Sambonifacese - Valenzana 2-3
4-1 San Marino - Lecco 1-2
2-3 Santarcangelo - Giacomense 4-0
2-2 Treviso - Rimini 2-0
2-2 Virtus Entella - Pro Patria 2-4
3-1 Alessandria - Bellaria Igea Marina 2-1

6 novembre 2011 h 14.30 - 12° giornata - 18 marzo 2012 h 15.00

1-1 Bellaria Igea Marina - Treviso 1-1
1-0 Casale - Mantova 0-0
2-1 Cuneo - Virtus Entella 1-0
5-2 Giacomense - Sambonifacese 4-0
2-1 Lecco - Santarcangelo 2-1
1-2 Poggibonsi - San Marino 1-3
1-1 Pro Patria - Montichiari 1-0
2-1 Rimini - Renate 1-1
(30.11) 1-1 Savona - Alessandria 0-2
3-2 Valenzana - Borgo a Buggiano 0-3

13 novembre 2011 h 14.30 - 13° giornata - 25 marzo 2012 h 15.00

0-2 Bellaria Igea Marina - Pro Patria 0-0
2-0 Borgo a Buggiano - Giacomense 0-0
1-0 Casale - Savona 0-1
0-1 Mantova - Rimini 0-0
1-0 Renate - Cuneo 1-1
2-0 Sambonifacese - Santarcangelo 1-2
4-3 San Marino - Montichiari 1-1
0-0 Treviso - Lecco 2-0
2-0 Virtus Entella - Valenzana 1-1
3-1 Alessandria - Poggibonsi 1-2


16 novembre 2011 h 14.30 - 14° giornata - 1 aprile 2012 h 15.00

1-0 Cuneo - Mantova 1-2
0-3 Giacomense - Treviso 0-1
0-0 Lecco - Renate 1-1
0-0 Montichiari - Alessandria 1-2
0-1 Poggibonsi - Casale 0-1
3-0 Pro Patria - Rimini 3-2
0-0 Sambonifacese - Virtus Entella 0-5
1-0 Santarcangelo - Borgo a Buggiano 2-0
3-0 Savona - Bellaria Igea Marina 1-1
0-3 Valenzana - San Marino 0-2

20 novembre 2011 h 14.30 - 15° giornata - 4 aprile 2012 h 15.00

1-1 Bellaria Igea Marina - Poggibonsi 0-0
0-0 Borgo a Buggiano - Sambonifacese 1-0
0-1 Casale - Cuneo 0-2
2-0 Mantova - Valenzana 2-0
3-0 Renate - Montichiari 1-1
2-0 Rimini - Lecco 2-1
3-2 San Marino - Virtus Entella 1-2
1-2 Savona - Pro Patria 1-1
1-1 Treviso - Santarcangelo 0-1
2-1 Alessandria - Giacomense 0-1

27 novembre 2011 h 14.30 - 16° giornata - 15 aprile 2012 h 15.00

1-0 Borgo a Buggiano - Poggibonsi 1-1
0-1 Cuneo - Rimini 0-1
2-1 Giacomense - Renate 1-3
0-5 Lecco - Bellaria Igea Marina 1-1
0-1 Montichiari - Mantova 2-2
1-0 Pro Patria - San Marino 1-0
0-2 Sambonifacese - Treviso 0-6
1-0 Santarcangelo - Savona 0-2
0-0 Virtus Entella - Casale 1-0
1-1 Valenzana - Alessandria 0-1

4 dicembre 2011 h 14.30 - 17° giornata - 22 aprile 2012 h 15.00

1-1 Bellaria Igea Marina - Giacomense 0-2
1-1 Casale - Pro Patria 0-1
1-1 Mantova - Lecco 2-3
1-0 Poggibonsi - Valenzana 1-0
0-2 Renate - Virtus Entella 0-3
1-2 Rimini - Montichiari 3-3
0-0 San Marino - Santarcangelo 1-1
1-1 Savona - Borgo a Buggiano 1-0
2-3 Treviso - Cuneo 0-0
2-3 Alessandria - Sambonifacese 3-3


11 dicembre 2011 h 14.30 - 18° giornata - 29 aprile 2012 h 15.00

1-1 Borgo a Buggiano - Renate 3-1
1-3 Cuneo - Poggibonsi 3-1
0-0 Giacomense - Rimini 0-0
1-4 Lecco - Savona 1-0
1-1 Montichiari - Bellaria Igea Marina 2-2
1-0 Pro Patria - Alessandria 1-1
1-4 Sambonifacese - San Marino 1-3
1-0 Santarcangelo - Mantova 0-3
2-2 Virtus Entella - Treviso 1-2
0-3 Valenzana - Casale 0-6

18 dicembre 2011 h 14.30 - 19° giornata - 6 maggio 2012 h 15.00

1-1 Bellaria Igea Marina - Sambonifacese
3-0 Casale - Santarcangelo 1-1
2-2 Mantova - Pro Patria 2-3
1-1 Poggibonsi - Giacomense 2-2
2-1 Renate - Valenzana 2-2
2-1 Rimini - Virtus Entella 2-6
3-2 San Marino - Borgo a Buggiano 2-1
0-1 Savona - Cuneo 3-4
2-1 Treviso - Montichiari 3-2
0-1 Alessandria - Lecco 1-2

Mercatino

Come di consueto nel mese di agosto il mercatino dell'antiquariato salta l'appuntamento. Ritornerà nel secondo fine settimana di settembre.

venerdì 12 agosto 2011

Calendari






Sono stati varati in ata odierna i calendari di Prima e Seconda divisione. L'unica incognita è data dalla retrocessione in primo grado dell'Alessandria per il calcio scommesse. Se la sentenza fosse confermata la casella sarà occupata dallo stesso Alessandria e non dal Monza. Ecco la prima giornata:
Bellaria-Entella
Casale-San Marino
Cuneo-Borgo a Buggiano
Rimini-Sambonifacese
Lecco-Valenzana
Mantova-Giacomense
Poggibonsi-Treviso
Pro Patria-Santarcangelo
Savona-Montichiari
X-Renate*

Il campionato inizierà il 4 settembre eterminerà il 6 maggio 2012. La seconda giornata prevede la trasferta a San Bonifacio.

Diari di una domenica ultrà

Il 29 gennaio 1995 è rimasto nella storia della cronaca di violenza sportiva per l'omicidio di Claudio Vincenzo Spagnolo, ragazzo allora ventiquattrenne ucciso per mano di un milanista, Simone Barbaglia, appartenente al Gruppo Barbour - legato alle Brigate II - e da poco maggiorenne all'epoca del fatto.Era ormai storia risaputa che tra genoani e milanisti non corresse più buon sangue da anni, ovvero dalla rottura del gemellaggio e quanto accaduto nei pressi del Luigi Ferraris di Genova quel giorno è stata forse la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso nei già pessimi rapporti intercorrenti tra le due tifoserie: nel lontano 1968 nacque da un lato la Fossa dei Leoni, seguita nel decennio successivo dalla nascita delle Brigate Rossonere, gruppi idealmente legati alla sinistra; nei primi anni 70 la nord genovese ha visto sorgere invece la storica Fossa dei Grifoni (sempre legata alla sinistra) e un po' per i comuni ideali un po' per comuni inimicizie tra le due curve si era formato un forte legame che accomunava, se non la totalità, almeno buona parte dei membri alle stesse appartenenti.Ma verso la fine del campionato 1981-82 Genoa e Milan, pienamente invischiate nella lotta per non retrocedere nella serie cadetta, si erano incontrate a Genova in una partita carica di adrenalina per l'alta posta in gioco: al termine dell'incontro i rossoneri (poi rerocessi) l'avevano spuntata sul campo con una vittoria di misura sui padroni di casa che invece a fine torneo si erano salvati. Sugli spalti e fuori dallo stadio invece non vi erano più i rapporti amichevoli fino ad allora instaurati, tanto che i milanisti hanno poi recriminato alcune cariche dei grifoni nei loro confronti, additandoli quindi come traditori e come unici colpevoli della rottura del gemellaggio.

La lettera del padre di Vincenzo agli ultrà.

Questa sarebbe stata la scintilla da cui negli anni a seguire sono scaturiti innumerevoli scontri tra le due fazioni, rossonera da un lato e rossoblu dall'altro. Complice del misfatto è stato anche il cambiamento di mentalità in chi negli anni 90 frequentava le curve, dove era sempre più possibile trovare gente armata di coltello: si ricordi ad esempio che solo pochi mesi prima (novembre 1994) a Brescia il vice questore bresciano era stato accoltellato da alcuni romanisti, ma in quel caso se non era scappato il morto poco ci mancava. Ma proprio per questo motivo tutto era continuato come se nulla fosse (o quasi) fino a quando due mesi dopo ci ha rimesso la vita Claudio: poteva essere evitata la sua morte se fosse stato preso qualche provvedimento dopo i fatti di Brescia? Probabilmente sì, ma intanto da dopo il 29 gennaio le tavole rotonde sugli ultras si sprecavano e le forze dell'ordine avevano carta bianca in ambito repressivo. La partita intanto era iniziata e le notizie col passare dei minuti arrivavano confuse (inizialmente lo sciacallaggio mediatico di alcune emittenti parlava addirittura di 3 morti); arrivata ai presenti la gravità della notizia, gli spettatori hanno premuto i capitani fino al punto di sospendere l'incontro, decisione effettivamente giunta dopo che l'arbitro si è consultato con questore e vertici calcistici (l'unico contrario si sarà poi rivelato Matarrese, secondo cui lo sport doveva proseguire nonostante una vita fosse stata spezzata). La rabbia dei genoani si era riversata fuori da Marassi, che volevano invadere la gabbia in cui erano i milanisti, cosa evitata con tante difficoltà dalla varie cariche delle forze dell'ordine. Gli ospiti erano rimasti nel proprio settore fino a tarda sera e poi trasportati in pullman fuori dallo stadio; in poche ore di indagine l'autore dell'omicidio era stato identificato grazie ad alcuni testomoni e veniva poi tratto in arresto alle 4 di mattina davanti a casa sua a Milano.

Nella foto in alto il rossoblu Torrente va a consultarsi con l'arbitro dopo aver parlato con la Nord. Nella seconda invece i primi genoani cominciano a radunarsi nei pressi del settore ospiti dopo la sospensione.

La domenica successiva il calcio non si era poi proprio giocato e a Genova gli Ultras, sia genoani che sampdoriani avevano organizzato un raduno in merito a quanto accaduto e su quanto sarebbe potuto succedere nell'immediato futuro (per ovvie ragioni non erano stati invitati i gruppi milanisti; ad onor di cronaca la Fossa dei Leoni si era espressamente distaccata non condividendo la mentalità del coltello): a tale raduno avevano partecipato circa 300 ultras da tutta Italia (con particolare attenzione sull'evento da parte della Digos), i quali con un comunicato diramato successivamente hanno voluto gridare con rabbia contro diversi aspetti del loro mondo: Basta con la moda dei 20 contro 2 o 3 o dell'utilizzo di molotov e coltelli, Basta con questi che ultrà non sono e a spese del mondo ultrà cercano solo di fare notizia e di diventare grandi ignorando il male fatto (irreparabile come nel caso trattato nel libro). Un comunicato che trovava tutti uniti contro chi voleva far morire il mondo ultrà.
Per non dimenticare Claudio Spagnolo, ogni anno ricordato dalla Curva genoana, l'autore ha ricostruito la cronaca di quella giornata buia, partendo appunto dai pregressi rapporti tra le due tifoserie coinvolte, aggiungendo diverse riflessioni sul mondo ultras e ricercando un perchè si possa essere arrivati fino a questo punto.

Un manifesto affisso per la città di Genova per il primo anniversario della scomparsa di Claudio.

I media ed i perbenisti a caldo hanno avuto una ghiotta occasione per marciarci sopra; non tutti i fatti di cronaca risentono del medesimo effetto mediatico, molte notizie vengono strumentalizzate e - per usare le parole conclusive dell'autore - "il problema della violenza negli stadi è tale solo quando il sangue di qualcuno è ancora caldo. Aspetteremo pertanto e come sempre il prossimo fatto di cronaca nera per indignarci e per farci trascinare da visioni salvifiche o nichiliste. Nel frattempo ci sediamo sulla riva del fiume... Ciao Claudio".
* * * * *
Luca Vincenti "Diari di una domenica ultrà. 29 gennaio Claudio Vincenzo Spagnolo", Franco Angeli S.r.l., Milano, 2000. 192 pagine, 15,50 €.

giovedì 11 agosto 2011

Legnano

Fine ingloriosa per il Legnano che solamente dodici mesi fa si giocava la promozione in Prima Divisione contro lo Spezia. A distanza di un anno il club lilla sta cercando faticosamente di ripartire dalla Prima Categoria. In questi giorni infatti un gruppo di ex calciatori delle giovanili e di tifosi legnanesi guidati dal presidente Nicolò Zanda intende completare l'iter per iscrivere la gloriosa compagine lilla in Prima Categoria.

mercoledì 10 agosto 2011

Ritiro

Termina oggi il ritiro del Casale calcio a Vipiteno. Vi hanno partecipato i seguenti convocati:
Portieri: Fiory, Okumador, Pomat.
Difensori: Angelotti, Ciccomascolo, Guidi, Naglieri, Napoli, Salice, Silvestri, Vignati.
Centrocampisti: Agnesina, Cappelupo, Garrone, Gatto, Germani, Iannini.
Attaccanti: Curcio, Dal Rio, Siega, Taddei, Vegnaduzzo, Zenga.

martedì 9 agosto 2011

Borgo a Buggiano



Nuovo acquisto del Borgo a Buggiano, che - secondo le informazioni raccolte da Il Tirreno - si è assicurato dal Cesena il prestito del portiere Matteo Grandi ('92). L'arrivo dell'estremo difensore dalla società romagnola spegne le speranze di vestire la maglia azzurra di William Marinelli (classe '90),