domenica 31 ottobre 2010

Vittoria della Berretti

Ieri pomeriggio la Berretti nerostellata ha vinto 1-0 in casa della Pro Patria e balza in classifica a 7 punti. A segno Lasaponara. Presto verranno pubblicati tutti i risultati della giornata.

Cinghiali: problema o risorsa? - 2

Ci eravamo lasciati con la presenza cinghialesca in Italia. La famiglia dei suidi, però, è tipicamente euroasiatica ed africana ed è composta da otto specie: 3 sono esclusivamente africane (potamocero, facocero ed ilocero), 4 asiatiche, limitate a piccole aree nell'Asia tropicale, mentre una sola, Sus scrofa, si trova dall'Europa alla Siberia e dal'Africa settentrionale a Sri Lanka e Formosa. Vi sono esemplari anche in Usa e Nuova Zelanda, ma trattasi di immissioni accidentali dovute alla fuga di animali da recinti di allevamento.

Un cinghiale in tuffo.

Un dato di fatto è che il cinghiale predilige luoghi umidi, con abbondante presenza di acqua e di fango e si rivela anche un ottimo nuotatore. E' un aniumale misterioso, si sposta prevalentemente di notte. Spesso cerca luoghi in cui l'acqua scorre su terreno argilloso, in modo da potersi rotolare nel fango per ripararsi da caldo e parassiti. Quando poi esce dall'acqua e dal fango, questo si indurisce formando una crosta compatta, che l'animale si toglierà gratandosi la schiena contro il tronco di alberi, specie pini da corteccia ruvida. Possibilmente i cinghiali si rotolano nel fango negli stessi posti ed usano gli stessi alberi. In tali luoghi il sentore selvatico è intenso, le ghiandole odorose dei maschi hanno un secreto penetrante. In periodo di riproduzione l'odore è più forte e non si passa osservati. Una delle ghiandle più attive si trova nei pressi del pene e funge da timbro, così i maschi marcano le femmine con cui si è accoppiato.

Sopra e sotto. Lotta tra cinghiali per accoppiamento: sulle spalle gli animali hanno uno strato calloso di diversi centimetri per proteggersi da zannate dei 'rivali'.

I cinghiali inoltre sono molto prolifici: si parla di sei o sette piccoli messi al mondo in media, un numero maggiore rispetto ai tre o quattro capi che caratterizzavano la razza maremmana, originaria del nostro paese. Ciò è dovuto ad una elevata contaminazione degli animali.

Cinghiale madre con i piccoli.

Prima del parto le madri ammassano in cerchio rami e frasche fino al metro di altezza circa per proteggere i piccoli quando nascono e quando vengono allattati.

Madre in fase di allattamento.

I piccoli sanno mimetizzarsi perfettamente, ma quando è necessario sanno essere anche molto coraggiosi, ma quando crescono (alcuni esemplari arrvano anche a 250 chili) cominciano le proprie scorribande danneggiando a destra e a manca. Insomma, sempre colpa dei cinghiali.

sabato 30 ottobre 2010

Probabili formazioni

Domenica al Palli potrebbero scendere in campo le seguenti formazioni:
CASALE (4-4-2): Fiory; Angelotti, Gonnella, Fernandez, Catenacci; Gatto, Iannini, Cappelupo, Serra; Zenga, Montante.
VALENZANA (5-3-2): Frigerio; Forino, Narducci, Caidi, Arrigoni, Benvenga; Palazzo, Affatigato, Montanari; Corazza, Ridolfi.
E' probabile il rientro di Alessandro Gatto, mentre sono ancora indisponibili per infortunio Dal Rio e Germani. Potrebbe inolte entrare in società un nuovo sponsor.
La partita sarà arbitrata da Tidona Emanuel di Torino, coadiuvato da Mosca e Sirchia.

Statistiche

Contro la squadra di Omodeo il Casale ha vinto al Palli per ben otto volte, tante quanti sono pareggi (4) e sconfitte (4) sommati tra loro. 24 le reti siglate dai neri contro le 13 dei valenzani. Nelle ultime partite ufficiali la Valenzana invero è sempre riuscita a spuntarla uscendo dal Palli con almeno un punto in tasca: ad inizio dello scorso settembre era terminato a reti inviolate l'incontro di Coppa Italia valido per l'ultima giornata del girone; sempre pari (1-1) era terminata la partita della terza di andata del campionato 2005-06, mentre nella stagione precedente i rossoblu avevano vinto 2-1 in rimonta alla prima.
La vittoria per il Casale (2-0) manca dal marzo 2000.

venerdì 29 ottobre 2010

Mercato

Il Rodengo Saiano, attualmente 7° con 12 punti in classifica, ha cambiato allenatore: a Paolo Rodolfi è subentrato Gianpietro Piovani, ex giocatore della squadra.
Al Lecco invece è arrivato in prova l'esterno sinistro offensivo Johnny Rivera (17 anni, italiano di origini colombiane), proveniente dal Ram Malcantone (Svizzera).

Rinnovata l'amicizia con l'Inter


Presso la sede dell'Inter lunedì una delegazione del Casale Calcio, guidata dall'amministratore delegato Fabrizio Catenacci, ha incontrato l'amministratore delegato e direttore generale interista Ernesto Paolillo nonchè il responsabile del settore giovanile Piero Ausilio.
La rappresentanza nerostellata avrebbe fatto semplicemente una visita di cortesia per rinnovare l'amicizia che lega le due società. Inoltre la presenza anche del responsabile del settore giovanile dell'Inter induce a pensare a possibili future operazioni di mercato tra neroazzurri e nerostellati. Solo il mercato di gennaio potrà confermare o meno questa ipotesi.

Valenzana

Domenica pomeriggio arriverà al Palli la Valenzana allenata da Roberto Rossi in occasione della seconda partita casalinga consecutiva del Casale.
Attualmente la squadra rossoblu occupa l'11° posto in classifica con 10 punti (quattro in più dei neri) grazie a 2 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte: finora fuori casa ha vinto 0-1 a Mezzocorona, perso 2-1 a Busto e pareggiato a San Bonifacio e Savona.
Rossi ha dato il cambio in panchina a Denis Mangia, che al termine della scorsa stagione aveva portato la Valenzana all'11° posto con 41 punti. In porta è stato confermato Andrea Sperandio, mentre sono arrivati Alberto Frigerio dalla Colognese ed Ilario Lamberti dalle giovanili del Bari; in difesa confermati Mattia De Stefano ed Alex Benvenga mentre i nuovi arrivi sono Kadir Caidi dal Cesena, Simone Narducci e Davide Furino dal Poggibonsi, Cristian Anelli dal Giacomense e Marco Arrigoni dal Bellaria; compongono invece il centrocampo Angelo Affatigato, Andrea Caponi, Luca Palazzo, Umberto Uggeri (tutti confermati), Modesto Valeriani dal Villanova, Mirko Drudi dal Bassano e Carmine Giorgione dal Varese. E' stato invece completamente rinnovato l'attacco con l'arrivo di Mattia Ridolfi dal Santarcangelo, Gianluca Franciosi dalle giovanili atalantine, Thomas Bachlechner dal Canavese e Simone Corazza dal Portogruaro. A fine settembre inoltre è stato tesserato il centrocampista Andrea Montanari, 24 anni, al Real Marcianise nelle ultime stagioni.
Alcuni giocatori sono acciaccati e dovrebbero rientrare a breve: Bachlechner e De Stefano scalpitano per il gran rientro; discorso analogo per Drudi e Caponi in attesa dell’ok dall’infermeria.
In questa stagione le due squadre si sono già incontrate nel girone di Coppa Italia; l'incontro si era concluso 0-0.

giovedì 28 ottobre 2010

Squalifiche Berretti

La Berretti nerostellata non ha squalificati per la partita esterna contro la Pro Patria. E' solamente sotto diffida il calciatore Roberto Mele.

Coppa Italia

Tra le avversarie del Casale solamente la Pro Vercelli prosegue il cammino in Coppa Italia. Dopo la recente vittoria in campionato al Piola, i vercellesi hanno nuovamente sconfitto la Pro Patria sempre per 2-1 ma stavolta a Busto Arsizio.
Il Savona è stato invece eliminato dalla Lucchese, che ha vinto 1-0.

Squalifiche

Il nerostellato Williams Finelli, espulso domenica per doppia ammonizione dopo aver trattenuto un avversario lanciato a rete, salterà solamente la gara interna di domenica contro la Valenzana; alla sua squalifica si aggiunge quella di Lanteri, che deve scontare l'ultimo dei due turni comminatigli dopo la trasferta di Sanremo.
Alessandro Di Maio
del Renate è stato invece squalificato per due giornate per atti di violenza contro un avversario; salterà la gara contro il Casale del 7 novembre prossimo.
Vi sono invece solo due diffidati tra le file del Lecco, Andrea Coletto e Mario Rebecchi.

mercoledì 27 ottobre 2010

Cambio d'ora

Nel prossimo fine settimana e precisamente nella notte tra sabato e domenica tornerà l'ora solare: le lancette verranno spostate indietro di un'ora, pertanto da domenica le partite da domenica 31 cominceranno alle ore 14,30 anzichè alle 15.00.

Caccia

Lavori a rilento questa mattina al Consiglio regionale del Molise chiamato ad esaminare il Regolamento riguardante la disciplina della caccia al cinghiale. A seguire lo svolgimento della seduta anche una delegazione di cacciatori, contrari all'ipotesi di nuove regole regionali in quanto, hanno detto, c'e' gia' una normativa nazionale che disciplina il settore. I lavori sono stati sospesi ed aggiornati al pomeriggio.
L'assemblea dovrebbe esaminare anche la nuova legge sul commercio, provvedimento che e' stato gia' contestato dalla Confcommercio.

Settore giovanile

Qualche giorno fa nella sede dell’Inter di corso Vittorio Emanuele II 9 a Milano una delegazione del Casale, composta dall’amministratore delegato Fabrizio Catenacci, dal responsabile dell’ufficio Marketing e Comunicazione Alberto Rossi e da Ilenia Piscopo, ha incontrato l’amministratore delegato e direttore generale del club neroazzurro Ernesto Paolillo e il responsabile del settore giovanile Piero Ausilio.

Un incontro propiziato dall’amicizia di lunga data fra Fabrizio Catenacci e Ernesto Paolillo, nel segno della lunga storia di amicizia e collaborazione che lega i due prestigiosi club. Diversi gli argomenti trattati, a cominciare dall’intensificazione dei rapporti fra i settori giovanili e dell'affiliazione del settore giovanile nerostellato a quello neroazzurro. Allo studio anche una serie di amichevoli fra le varie formazioni dei due club, a livello giovanile e anche di prima squadra.

Rinnovata la fiducia

Dopo il vertice societario i dirigenti del Casale hanno deciso di rinnovare la fiducia nei confronti dell'allenatore Lorenzo Ciulli che dunque rimane al timone della compagine nerostellata con i suoi sei punti in nove gare disputate.
Ciulli potrà puntellare la sua panchina a partire dal derby contro la Valenzana in programma domenica; infatti in caso di successo spazzerebbe via tutte le nubi minacciose che si sono addensate sinora su di lui.

martedì 26 ottobre 2010

Record nerostellato

Oltre a vantare il peggior attacco fra i professionisti, il Casale ha un insolito record: da 4.369 minuti non ha un calcio di rigore assegnato a favore in campionato. L’ultimo fu fischiato il 27 maggio del 2009, nella gara dei playoff giocata al "Natal Palli" contro la Sarzanese. Lo trasformò Zenga e i nerostellati vinsero 4-2. Da allora più niente. Nessun penalty nella stagione 2009/10, playoff compresi, zero tiri dal dischetto pure nelle prime otto gare del campionato in corso. L’unico rigore (sbagliato da Dal Rio) è stato concesso a Pavia in Coppa Italia.

Sull’insolito primato il direttore generale Massimo Londrosi afferma che "Non è nostra abitudine lamentarci dei direttori di gara, ma nemmeno un penalty in un anno e mezzo è quanto meno singolare. Domenica a Sanremo abbiamo toccato il fondo con decisioni grottesche che ci hanno penalizzato" e poi conclude "Non chiediamo favori, solo giustizia da parte delle terne arbitrali".

Berretti: 3-3 col Milan

Alessandria - Renate 1-3
Pasino (A).

Casale - Milan 3-3
24°, 43° e 52° Lanteri (C); 40° e 70° Amelotti (M), 90° Pontiggia (M) rig.

Monza - Savona 3-1
Pavia - Pro Patria 2-3

Pro Vercelli 1892 - Villacidrese 2-1

Rognone (PV), Terrone (PV).

Sanremese - Canavese 1-1
Geraci (S); Murè (C) su rig.

Varese - Valenzana 2-2
Manrovani (2) (Val).

Riposa: Como

Dopo la scoppola di Como il Casale si rialza parzialmente contro il Milan pareggiando 3-3 a Caresana.
Il francese Laurent Lanteri, squalificato per due turni dal giudice sportivo in prima squadra, viene utilizzato nella Berretti e si scatena mettendo a segno le sue prime reti ufficiali con la maglia nerostellata. Vittima di turno è il Milan, capolista del campionato insieme al Pavia. I neri sono per tre voltre in vantaggio, la prima volta al 24° con il francese che supera in velocità la difesa rossonera e scarica in rete l’1-0, poi il Milan pareggia al 40° con Amelotti. Dopo tre minuti Lanteri raddoppia di diagonale dal limite dell’area mentre 45° gli ospiti pareggiano su rigore. In apertura di ripresa il Casale passa in vantaggio per la terza volta, sempre con Lanteri lesto ad approfittare della ribattuta corta del portiere. Al 70° arriva il definitivo pareggio, con una mezza girata di Amelotti. Il dirigente responsabile della Berretti del Casale ringrazia il bomber francese per aver contribuito a frenare il Milan capolista.
I neri smuovono così la classifica ed ora si trovano a quota 4 punti; sabato giocheranno in casa della Pro Patria, ovvero presso il campo comunale Breda di Pero.
I grigi invece perdono lo scontro tra ultime contro il Renate (1-3 in casa) e rimangono ultimi soli grazie anche al pareggio del Varese contro la Valenzana. a,
Casale
: Dinaro, Cralich, Balocco, Scarabelli, Francia, Sanseverino, Sinico (15’st Campagna), Mele, Morra, Lanteri, Lasaponara. A disp.: Aseglio, Coppo, Scalambra, Ricaldone, Ferritu. All.: Sisti.

Classifica:
  1. Monza 14
  2. Milan 13
  3. Pro Vercelli 12
  4. Pavia 12
  5. Canavese 10 *
  6. Como 10 *
  7. Valenzana 9
  8. Pro Patria 9 *
  9. Sanremese 7
  10. Villacidrese 6
  11. Savona 6 *
  12. Casale 4 *
  13. Renate 4
  14. Varese 2 *
  15. Alessandria 1
Prossimo turno, 7° giornata, sabato 30 ottobre 2010:
  • Canavese - Varese
  • Como - Pro Vercelli 1892
  • Milan - Monza
  • Pro Patria - Casale
  • Renate - Sanremese
  • Savona - Alessandria
  • Villacidrese - Pavia
  • Riposa: Valenzana
Perde invece il Casale femminile: 1-5 nel derby giocato contro la Valenzana. Per le rossoblu a segno Amandola con una doppietta e Gabba (casalese) con una tripletta. Per le nerostellate a segno nel finale Arrojo.
Casale: Carnevale, Falato, Buccino, M. Hernandez, Menegazzo, Nardiello, Triassi, Capra, Zucca, Messina, Arrojo. A disp.: Di Paola, Maiorana, Ouhnini. All.: M.G. Lorenzini.

lunedì 25 ottobre 2010

Panchina rovente

A seguito della quarta sconfitta interna nel corso di questo campionato diventa sempre più rovente la panchina del tecnico Lorenzo Ciulli la cui conferma come allenatore è ormai appesa ad un filo sottilissimo. Il tecnico non ha ancora parlato con la società e per lui può essere decisivo il derby contro la Valenzana.
Nelle prossime ore è comunque previsto un incontro fra i massimi dirigenti casalesi per decidere le sorti dell'ex tecnico del Carpenedolo. In caso di esonero sono già pronte due alternative: la prima riguarda l'ex allenatore del Gela Lele Domenicali, mentre l'altra Giovanni Zichella che nella scorsa stagione ha guidato gli Allievi Nazionali del Torino.

Nuova sconfitta casalinga

Casale - Lecco 3-4
8° Carroccio (L), 21° Iannini (C), 22° Gonnella (C), 29° e 65° Fabbro (L), 55° Mattaboni (L), 59° Capellupo (C).

Feralpisalò - Mezzocorona 0-0

Renate - Savona 3-3
30° Cortinovis (R), 45° Tarallo (S), 47° e 83° Bottiglieri (S), 58° Ravasi (R), 60° Battaglino (R).

Rodengo Saiano - Pro Patria 0-2
25° Justino, 32° Sarno.

Sambonifacese - Pro Vercelli 1892 1-1
1° Calvi (PV), 44° Carlini (S).

Tritium - Sacilese 3-2
10° Sinato (T), 25° Dionisi su rig. (T), 37° Teso (T), 48° Vecchiato (S), 73° Furlan (S).

Valenzana - Sanremese 2-2
1° Benvenga (V), 73° Corazza (V), 80° Sosa (S), 93° Diaferio (S).

Virtus Entella - Montichiari 1-1
76° Florian (M), 93° Ciarcià (E).

Riposa: Canavese


Giornata ricca di reti quella disputata ieri, con 28 reti siglate di cui solo 7 al Natal Palli. Da tempo forse immemore non se ne vedevano così tante a Casale e gli stessi nerostellati ne hanno messe a segno tante quante nelle precedenti giornate, ma non sono bastate a portare a casa almeno un punto da aggiungere in classifica.

Nelle prime battute di gioco il Casale prova l'affondo ed un diagonale finisce di qualche metro al fuori del palo a sinistra di Gadignani, portiere del Lecco. All'8° però sono proprio gli ospiti a passare in vantaggio, grazie a Carroccio che in mezzo a più difensori riesce a trovare su pallonetto la zampata vincente dopo aver raccolto un passaggio filtrante rasoterra giunto dalla propria sinistra.


Entrambe le difese ieri non sembravano in realtà in splendida forma. Dopo lo svantaggio, al Casale al 15° non viene convalidata una rete per un fallo sul portiere e dopo cinque minuti nel giro di poco più di 60 secondi ribalta a proprio favore il risultato: a seguito di un angolo la palla dalla sinistra viene messa di testa in mezzo e Iannini insacca senza troppi problemi, mentre poi Gonnella di sinistro ha portato in vantaggio i padroni di casa (lo speaker aveva attribuito la rete in verità a Fernandez, mentre i tabellini a Gonnella).

A questo punto bastava controllare il gioco soprattutto dietro, ma la difesa nè tantomeno Fiory erano in giornata. Così il bomber Fabbro, capocannoniere lecchese con 7 reti all'attivo compresa la doppietta di ieri, ha pareggiato i conti di testa direttamente su calcio d'angolo (v. primo video). Sul 2-2 terminerà la prima frazione di gioco; nelle ultime azioni il Lecco sbaglia tirando di poco alto, mentre anche al Casale capita un'occasione per riportarsi in vantaggio, ma una punizione centrale e non troppo forte viene parata dall'estremo difensore avversario.

Nella ripresa i neri partono subito all'attacco. Zenga effettua un tiro al volo che termina di poco fuori dal palo, mentre Montante prova poi il pallonetto, di poco alto. E' invece di nuovo il Lecco a passare di nuovo in vantaggio, ribaltando ancora il risultato e portandosi sul 3-2 grazie a Mattaboni: quest'ultimo lasciato libero in mezzo all'area raccoglie un cross da sinistra ed insacca senza troppi patemi d'animo. Se in tale occasione Fiory ha sbagliato a non uscire, dopo 4 minuti tocca al Casale ringraziare il portiere avversario: Cappellupo tira e Gadignani devia in rete per il 3-3. Passano ancora 6 minuti e Fabbro segna la doppietta personale sfruttando lacune ed errori della difesa casalese, portiere compreso.

video

Manca ancora poco meno di mezz'ora ma il risultato non cambia più; la media casalinga casalese rimane così di livello molto basso con 1 sola vittoria e ben 4 sconfitte ... e così non si va proprio lontano, contando che anche fuori casa le cose non vanno proprio meglio.
Inoltre poco prima del fischio finale è stato espulso Finelli, entrato nella ripresa al posto di Guidi: ha avuto il rosso diretto per aver trattenuto un avversario lanciato a rete.
Queste ultime tre partite erano molto abbordabili per il Casale che poteva portare a casa almeno 7 punti, invece solo uno ne è arrivato (nemmeno in casa): la Sanremese è ultima, mentre contro Canavese il gioco non è proprio stato al top ed anche quello di ieri soprattutto, ripeto, nel reparto difensivo; il Lecco non sembrava una squadra alla portata per ambire alla vetta per tornare in C1 dopo una sola stagione.
Tra le avversarie la Sanremese, ancora ultima, ha pareggiato in extremis a Valenza (2-2) con Diaferio. La Sacilese ha invece perso a Trezzo d'Adda 3-2 dopo essere stata in svantaggio di tre reti, segno che la squadra friulana ha ancora qualche segno di reattività pur essendo nei bassifondi.

L'Entella invece ha pareggiato in casa contro il Montichiari salendo a 7 punti; i bresciani sono passati in vantaggio al 76' con Florian mentre i liguri in pieno recupero (come la Sanremese) hanno pareggiato con Ciarcià. Anche il Renate è salito a 7 punti a seguito di un rocambolesco pari (3-3) contro il Savona. Dopo il vantaggio con Cortinovis, il Savona ha ribaltato il risultato con Tarallo e Battaglieri in due minuti; il Renate non si è dato per vinto nonostante la divergenza in classifica e ha a sua volta ribaltato il risultato con Ravasi e Battaglino portandosi sul 3-2. Battaglieri a mezz'ora dalla fine ha portato il risultato sul definitivo 3-3.
La Pro Patria ha ancora vinto, 2-0 sul campo di Rodengo Saiano, ed attualmente si trova in testa a 18 punti con Feralpisalò che in casa non è andato oltre il pari a reti inviolate con il Mezzocorona. Pari anche tra Sambonifacese e Pro Vercelli.

video

Domenica prossima il Casale giocherà di nuovo in casa, stavolta contro la Valenzana.

Classifica:
  1. Pro Patria 18
  2. Feralpisalò 18
  3. Savona 16
  4. Pro Vercelli 15
  5. Tritium 15
  6. Sambonifacese 13
  7. Rodengo Saiano 12
  8. Montichiari 11
  9. Canavese 11
  10. Lecco 11
  11. Valenzana 10
  12. Mezzocorona 8
  13. Renate 7
  14. Virtus Entella 7
  15. Casale 6
  16. Sacilese 6
  17. Sanremese 5
Prossimo turno, 10° giornata, domenica 31 ottobre 2010 ore 14,30:
  • Casale - Valenzana
  • Lecco - Tritium
  • Mezzocorona - Virtus Entella
  • Montichiari - Sambonifacese
  • Pro Patria - Renate
  • Pro Vercelli 1892 - Savona
  • Sacilese - Feralpisalò
  • Sanremese - Canavese
  • Riposa: Rodengo Saiano

domenica 24 ottobre 2010

Berretti

Ieri pomeriggio la Berretti nerostellata ha pareggiato 3-3 a Caresana contro il Milan grazie ad una tripletta di Laurent Lanteri, squalificato in prima squadra. Presto i risultati di tutta la giornata di ieri.

Renate

In questi giorni si sta allenando con il Renate il centrocampista diciannovenne Luca Di Lauri, proveniente dalla Primavera del Milan. Il calciatore resterà in prova per i prossimi giorni.

Atleta dell'anno

Il podista Silvio Gambetta è stato eletto Atleta dell'Anno 2010, mentre il capitano della squadra di pallone elastico Matteo Levratto si è aggiudicato il titolo assegnato dai visitatori del sito del monferrato.

Silvio Gambetta ha ottenuto 29 punti, seconda la giovane pallavolista Elisa Deconti con 25, terzo Lorenzo Buzzi, scherma, con 24. Quarto Giancarlo Ferrero (basket) con 19, solamente quinto il capitano nerostellato Dario Serra con 10, infine Matteo Levratto (pallone elastico) con 4.

Ribaltata invece la classifica risultante dai voti raccolti via internet. Davanti a tutti Matteo Levratto con 235 punti, secondo Giancarlo Ferrero (229). Terza la Deconti su Buzzi (194 a 193) su Buzzi; sempre quinto Dario Serra, con 151; ultimo, infine, Silvio Gambetta con 143.

sabato 23 ottobre 2010

Sanremese

La Sanremese ha ingaggiato tre nuovi elementi: il portiere Andrea Leuzzi, del ’90, ex Castelfranco Reggio Emilia, il difensore centrale Maurizio Alberti, ex Ventimiglia classe ’92, e il centrocampista Fabio Visone, dell’83, ex Avellino, Nocerina e Sambenedettese. Il club matuziano ha inoltre messo fuori rosa per scelta tecnica Matteo Perelli, Paolo Petruzzelli e Roberto Diaferio.
Mentre Petruzzelli è stato reintegrato, con Perelli però è stato del tutto rescisso il contratto.

Preparazione

Prosegue la preparazione del Lecco in vista della delicata trasferta di Casale prevista per domani pomeriggio. In dubbio capitan Chiecchi e Andrea Coletto, sicuramente out Marco Veronese e Cristian Jidayi, oltre allo squalificato Leonardo Moracci.
Secondo l'allenatore Roselli la partita di domenica prossima è una gara molto difficile, il Casale sicuramente attaccherà per cercare la vittoria. Bisognerà essere molto concentrati per evitare gli errori delle precedenti domeniche e puntare ad un risultato positivo (e questo vale pure per la squadra di Ciulli).

Statistiche

Il Lecco manca dal Natal Palli dal 13.11.2005 quando, sempre in C2, aveva perso 1-0. Quella di domani sarà la 15° partita a Casale: oltre alla vittoria ci quasi cinque anni fa, i neri hanno vinto altre 7 volte contro 2 dei lombardi, 4 i pareggi di cui l'ultimo risalente al settembre 1992.
Il Lecco aveva invece vinto solamente nel 1976 e nel 1981. 19 le reti siglate al Palli dal Casale contro le 7 del Lecco.

venerdì 22 ottobre 2010

Probabili formazioni

Domenica le due contendenti al Palli potrebbero scendere in campo così:
CASALE (4-4-2): Fiory; Angelotti, Gonnella, Fernandez, Catenacci; Siega, Iannini, Cappellupo, Serra; Zenga, Montante.
LECCO (4-2-3-1): Gadignani; Cortese, Pizzuti, Martinelli, Goisis; Mattaboni, Ferraresi; Buda, Carroccio, Rebecchi; Fabbro.
La partità sarà arbitrata da Matteo Bergher di Rovigo, coadiuvato da Hager e Princing.

Lecco 1912

Il calendario del campionato prevede due turni casalinghi consecutivi per il Casale ed il primo di questi prevede l'incontro con il Lecco allenato da Giorgio Roselli.
Al termine della scorsa stagione la squadra è retrocessa dal girone A della Prima divisione, essendo giunta all'ultimo posto con 31 punti; attualmente i blucelesti occupano l'undicesima posizione con 8 punti, due in più del Casale, avendo ottenuto finora due pareggi, due vittorie e quattro sconfitte. In particolare in trasferta hanno vinto 1-0 l'ultimo incontro a Rondendo Saiano per 1-0, pareggiato a reti bianche alla prima a Sanremo e perso a Mezzocorona (3-0) ed a Busto Arsizio per 4-3 dopo che al termine del primo tempo erano in vantaggio 3-1.
In porta vi sono Riccardo Durandi e Fabio Gadignani; in difesa Luca Martinelli, Marco Cozza, Leonardo Moracci (squalificato), Thomas Cortese, Nicola Carofiglio e Nicola Pizzuti; a centrocampo Samuele Buda, Federico Ciasca, Niccolò Galli, Filadelfio Carroccio, Alex Mattaboni, Luca Bartoccini, mentre in attacco Luca Veronese, Mario Rebecchi, Valerio Anastasi, Domenico Suriano e Filippo Fabbro, quest'ultimo capocannoniere della squadra con 5 reti all'attivo.
I biglietti possono essere acquistati solamente dai residenti nella provincia di Alessandria; può comunque accedervi chi ha la tessera del tifoso.

giovedì 21 ottobre 2010

Squalifiche Berretti

Non vi sono squalificati per la partita Casale - Milan di sabato 23 ottobre, valida per la sesta giornata del girone A del campionato Berretti.
La partita verrà disputata presso il campo sportivo sito in Caresana, Piazza Leale n.1.

Giudice sportivo

Il Giudice sportivoha squalificato Laurent Lanteri per due giornate: era stato espulso domenica per comportamento offensivo nei confronti di un assistente arbitrale. Il Lecco invece domenica non potrà disporre di Leonardi Moracci, espulso per doppia ammonizione.
Il sanremese Emanuele Siciliano salterà la prossima partita per somma di ammonizioni.

Dopo Sanremo

Negli spogliatoi il tecnico del Casale Lorenzo Ciulli è molto soddisfatto della prestazione della sua squadra, che al 93' ha gagliardamente raggiunto il pareggio contro la Sanremese. “Spero che il gol di Siega cambi il corso anche della fortuna - riporta Sanremo News -. Nel primo tempo avevamo anche segnato e sono curioso di rivedere il gol annullato a Montante. Devo fare un grosso plauso ai ragazzi, perché hanno giocato 70 minuti in dieci dopo un’espulsione troppo frettolosa. Accettiamo comunque la decisione dell’arbitro, nonostante il rosso sia stato esagerato. Ci siamo rimboccati le maniche cercando di impensierire la Sanremese nel modo giusto. Il Casale voleva tornare a casa con un risultato positivo e, forse, in parità numerica avremmo potuto ottenere di più”.

Un Casale che ha tenuto bene il campo per tutti i 90 minuti nonostante l’inferiorità numerica. “C’erano molte motivazioni, a partire dalla sconfitta di domenica scorsa, brutta da digerire. Poi, le varie situazioni che si erano create in campo hanno confermato che questa è una squadra con grande carattere e personalità. Dobbiamo ancora lavorare moto, ma vedo la squadra in costante crescita nonostante la situazione di classifica che non ci compete e che nemmeno guardiamo, almeno per ora”.

Il tecnico della Sanremese Vincenzo Chiarenza ammette i meriti del Casale e qualche pecca di personalità della sua squadra. “Abbiamo avuto paura di vincere la partita e dopo l'espulsione ci siamo trovati più in difficoltà noi che loro. Hanno avuto più coraggio e noi non abbiamo mai sfruttato la superiorità numerica in contropiede. Ci è mancata quella personalità che sarebbe servita per vincere la partita. Quando si rimane in dieci si raddoppiano le forze fisiche, ma noi dovevamo fare subito il secondo gol e chiudere la partita. Non l’abbiamo fatto ed il Casale alla fine ha pareggiato meritatamente”. I cambi? “Ho visto affaticati gli attaccanti e pensavo di dare una svolta alla partita. Ho cercato di inserire forze fresche per mettere in difficoltà gli avversari e, invece, non ci siamo riusciti. C’è grande rammarico per il mancato arrivo dei tre punti, ma ci rimetteremo a lavorare per migliorare gli errori che stiamo facendo”.

mercoledì 20 ottobre 2010

Deferimenti

Villacidrese, Spal, Foligno, Cavese, Foggia, Catanzaro e - nel nostro girone - Canavese sono state deferite dal Procuratore federale alla Commissione Disciplinare Nazionale, a seguito di segnalazione da parte della CO.VI.SO.C. Sono inoltre stati deferiti anche alcuni dirigenti delle società in questione.

I deferimenti di Villacidrese, Canavese, Foligno e Spal dipendono dalla mancata attestazione agli Organi Federali competenti del pagamento degli emolumenti o delle ritenute Irpef, dei contributi Enpals dovuti nei termini stabiliti dalla normativa federale, mentre il deferimento di Cavese, Foggia e Catanzaro dipende dal mancato deposito presso gli Organi federali competenti, nei termini stabiliti dalla normativa federale, della fideiussione bancaria a prima richiesta, prevista ai fini dell’ammissione ai campionati professionistici 2010/2011.

Allenamenti

Dopo il pareggio di Sanremo il Casale è tornato ad allenarsi al campo del Ronzone. Lorenzo Ciulli è convinto che l’1-1 di Sanremo dopo una prestazione grintosissima ed in inferiorità numerica possa rappresentare il momento di svolta del campionato. Ora però c’è da sfatare in tabù del ‘Palli’dove si disputeranno due partite consecutive, contro Lecco e Valenzana, in cui è d’obbligo conquistare più punti possibili. “All’inizio in casa abbiamo sbagliato troppe partite, è vero – ammette il tecnico nerostellato – anche se ultimamente siamo migliorati. Con il Canavese abbiamo sbagliato il risultato, non la prestazione. Domenica dovremmo fare in modo che risultato e prestazione coincidano: il risultato, soprattutto, che in questo momento è l’unica cosa che conta”.

I furiosi

Protagonista del presente romanzo è il gruppo "Brigate Rossonere", noto gruppo ultras milanista sorto nell'ormai lontano 1975.
Nanni Balestrini ha posto al centro dell'attenzione il furto dello striscione cagliaritano "Furiosi" attuato dalle stesse Brigate al Sant'Elia. Giunti anche fino alla denuncia presso la polizia, ogni tentativo di recupero dei sardi è stato vano; al ritorno da Cagliari i rossoneri erano in traghetto verso Civitavecchia, sono stati preceduti in aereo da 3 cagliaritani, unitisi alla polizia, ma i milanisti al porto sono riusciti abilmente a non consegnare il trofeo, tanto da indurre la polizia a credere di non aver commesso alcun furto. I Cagliaritani ovviamente non ci stavano e dopo aver contattato gli interisti, con cui sono in buoni rapporti, di cui uno dei capi è riuscito a rubare uno striscione Brigate, però insignificante perchè abbandonato da tempo in un vecchio magazzino. Calmate le acque lo striscione poi riappare tempo dopo in alcune partite ufficiali sulle gradinate di San Siro ed ovviamente non è mai stato restituito.
Questo è il fulcro del romanzo, che riporta anche altre scorrerie milaniste allo stadio ed anche negli autogrill, passando dal furto dello striscione Fedelissimi Udinese allo stadio Friuli: in quell'occasione al ritorno da Udine coloro che nel pullman avevano lo striscione bianconero si erano goliardicamente improvvisati tifosi udinesi al fine di cogliere di sorpresa gli altri pullman milanisti per provocare scontri tra loro... i primi erano riusciti nell'intento, salvo poi rivelare all'ultimo la loro vera identità e far terminare tutto in grasse risate.
L'ultimo episodio ricorda gli scontri (questi veri) di Pontecurone tra i milanisti diretti in treno a Genova coi doriani diretti a Brescia: correva l'ultima giornata (1992/93) ed il campionato era ormai vinto dal Milan; i treni si incrociano, appena prima grazie alle bandiere sventolate dai finestrini gli uni si accorgono degli altri e cominciano a volare monetine dalle carrozze. Improvvisamente vengono fermati i treni, gli occupanti di entrambe le fazioni scendono dando luogo ad interminabili scontri con lanci di sassi e quant'altro veniva trovato nei pressi.

* * * * *

Nanni Balestrini “I furiosi”, Derive Approdi editore. Finito di stampare nel mese di gennaio 2004 presso la Tipografia Arti grafiche La moderna, Via di Tor Cervara 171 Roma per conto delle Edizioni Derive Approdi. I edizione: Milano, Bompiani 1994; II edizione riveduta: gennaio 2004. 128 pagine, 13,00 €.

martedì 19 ottobre 2010

Posticipo

Nel posticipo di ieri sera la Pro Vercelli ha battuto al Piola la Pro Patria per 2-1: in vantaggio sono andati i lombardi al 32° con il solito Ripa, capocannoniere del girone e della squadra, mentre i padroni di casa hanno prima pareggiato con Bonomi su rigore al 62° e poi sorpassato gli avversari al 70° con Marconi. Questa la nuova classifica alla luce del posticipo:
  1. Feralpisalò 17 *
  2. Pro Patria 15 *
  3. Savona 15 *
  4. Pro Vercelli 14 *
  5. Sambonifacese 12 *
  6. Tritium 12
  7. Rodengo Saiano 12
  8. Canavese 11
  9. Montichiari 10 *
  10. Valenzana 9 *
  11. Lecco 8
  12. Mezzocorona 7 *
  13. Casale 6
  14. Renate 6
  15. Sacilese 6
  16. Virtus Entella 6
  17. Sanremese 4
*= Una partita in meno.
Prossimo turno, domenica 24 ottobre 2010 h 15,00:
  • Casale - Lecco
  • Feralpisalò - Mezzocorona
  • Renate - Mezzocorona
  • Rodengo Saiano - Pro Patria
  • Sambonifacese - Pro Vercelli 1892
  • Tritium - Sacilese
  • Valenzana - Sanremese
  • Virtus Entella - Montichiari
  • Riposa: Canavese

Quinta giornata Berretti

Canavese - Pavia 0-4
Sprocati, Valente, Tonon, Di Paola.

Como - Casale 8-1
Cralich.

Milan - Varese 2-1
Pro Patria - Sanremese 2-1

Renate - Pro Vercelli 1892 1-2
Valenzana - Monza 0-0

Villacidrese - Alessandria 1-0

Riposa: Savona


Il Casale viene travolto a Como in una partita a senso unico. Nelle prime battute di gioco i lariani segnano subito tre reti, poi Cralich sembra aver riaperto le sorti della partita. Dall'inizio della ripresa poi i padroni di casa dilagano segnando altre 5 reti. Sabato prossimo arriverà il Milan capolista.
Casale: Dinaro, Tagliani (59° Coppo), Balocco, Sanseverino, Francia, Cralich, Sinico (63° Campagna), Mele, Morra, Ricaldone (63° Scarabelli), Lasaponara. All.: Sisti.

Classifica:
  1. Pavia 12
  2. Milan 12
  3. Monza 11
  4. Como 10
  5. Pro Vercelli 1892 9
  6. Canavese 9 *
  7. Valenzana 8
  8. Savona 6 *
  9. Sanremese 5
  10. Pro Patria 6 *
  11. Villacidrese 6
  12. Casale 3 *
  13. Varese 1 *
  14. Alessandria 1
  15. Renate 1
*= Una partita in meno.
Prossimo turno, sabato 23 ottobre 2010 h 15.00:
  • Alessandria - Renate
  • Casale - Milan
  • Monza - Savona
  • Pavia - Pro Patria
  • Pro Vercelli 1892 - Villacidrese
  • Sanremese - Canavese
  • Varese - Valenzana
  • Riposa: Como
Perde anche il Casale femminile, 3-2 sul campo della Givolettese: Minato aveva portato in vantaggio il Casale, mentre poi Maiorana ha chiuso definitivamente le marcature sul 3-2.
Casale: Marinello, Falato, Minato, M. Hernandez, Menegazzo, Nardiello, Triassi, Buccino (Arroiu), Zucca, Messina (Capra), Di Paola (Maiorana). A disp.: Carnevale, Marotto, Ouhnini, Ferrato. All.: Lorenzini.

Eternit

All'udienza di ieri è stato ascoltato Emanuele Lauria, tecnico dell'Arpa (Agenzia regionale protezione ambiente), in qualita' di consulente della procura, spiegando che fin dagli anni Settanta l'Inail aveva individuato i rischi a cui erano sottoposti i lavoratori della Eternit di Casale Monferrato.
Oltre a lui e' stato sentito in aula Luca Mingozzi, un altro tecnico Arpa, a proposito dei rischi che correvano invece i lavoratori dell'azienda nello stabilimento di Cavagnolo.

Casale Lecco

I biglietti di Casale - Lecco, prevista per domenica prossima, potranno essere ceduti solamente a chi abita in provincia di Alessandria.
I medesimi provvedimenti sono stati adottati per le relative province nelle seguenti partite: Benevento - Taranto (17.10), Taranto - Barletta (24.10) e Sorrento - Paganese (24.10) mentre nel caso di Spezia - Hellas Verona i biglietti potranno essere ceduti ai residenti di tutta la Liguria. Saranno esentati i possessori della tessera del tifoso.

lunedì 18 ottobre 2010

Cavaliere

Il diciottenne ex nerostellato Salvatore Cavaliere, attaccante estertno, è stato ingaggiato dall'Acireale, squadra militante in serie D.
Nel nostro girone il Lecco ha ufficialmente tesserato il centrocampista Fabio Ferraresi, classe 1979 era svincolato dal Pescina Valle del Giovenco.
La Valenzana ha invece risolto il contratto con il centrocampista Federico Pellè, 19 anni, sceso in campo una sola volta con la maglia rossoblu in questo scorcio di stagione.
Inoltre l'Entella si è assicuranta l'esperto centrocampista Giampaolo Ciarcià, svincolato dopo l'avventura con la maglia del Benevento. Il trentenne siracusano ha giocato diverse partite in serie B con Crotone e Salernitana, ed anche in Prima Divisione con Spezia e Ternana.

L'ottava giornata

Canavese - Tritium 0-0

Feralpisalò - Rodengo Saiano 1-1
23° Zanola (F), 82° Bertoni (R).

Lecco - Sambonifacese 1-2
10° Staiti (S), 60° Dal Degan (S), 81° rig. Fabbro (L).

Mezzocorona - Renate 1-2
17° N. Ravasi (R), 40° Ferretti (M), 46° J. Ravasi (R).

Pro Vercelli 1892 - Pro Patria *

Sacilese - Virtus Entella 0-0

Sanremese - Casale 1-1
10° Moronti (S), 93° Siega (C).

Savona - Valenzana 0-0

Riposa: Montichiari

*= Lunedì 18.10.2010 ore 20.45 su Rai Sport 1.
Finisce 1-1 la partita tra Sanremese e Casale, che per i liguri doveva essere chiusa ben prima del gol del pareggio nerostellato arrivato in pieno recupero. I padroni di casa passano in vantaggio già al 10° con Moronti, ex Savona, che sfrutta un'occasione in mezzo all'area, e dopo altri 23 minuti si trovano in superiorità numerica per effetto dell'espulsione del nerostellato Lanteri, che sembrava poter cambiare le sorti dell’incontro. Tra i nero stellati c’è Guidi al posto dell'infortunato Fernandez e Germani sulla sinistra al posto di Siega ed in attacco Montante con Lanteri: quest'ultimo è stato espulso per proteste dopo che l'arbitro ha fischiato un dubbio fuirigioco. Prima del rosso lo stesso Lanteri aveva segnato, ma la rete era stata annullata dall'arbitro che aveva fischiato prima del tiro per un fallo di mano commesso da Montante in fase di controllo. Alla fine del primo tempo il Casale segna ancora, ma la rete viene di nuovo annullata per un fuorigioco molto contestato.
Nella ripresa però il pareggio effettivo arriva in pieno recupero ad opera di Siega (alla prima rete), complice un errore difensivo dei matuziani.
L'allenatore Ciulli un po' recrimina in sala stampa per le due reti di cui sopra, poichè le ritiene regolare ed avrebbero sicuramente cambiato l'incontro: Ciulli si ritiene però soddisfatto, i giocatori hanno avuto tanto carattere (soprattutto in inferiorità numerica) e non sarebbe stato giusto tornare a casa a mani vuote.
Ora l'ultimo posto rimane distanziato di due punti, però se Entella e Sacilese tra loro hanno pareggiato 0-0 e rimangono a 6 punti con il Casale, il Renate ha vinto a Mezzocorona e raggiunge quota 6 con noi, staccando la Sanremese con cui condivideva l'ultimo posto. Comunque le squadre appena sopra di noi hanno perso o pareggiato, quindi i relativi distacchi non vengono allungati. Il Mezzocorona ha appunto perso, come anche il Lecco, Valenzana e Canavese hanno pareggiato mentre riposava il Mezzocorona. Domani si disputerà Pro Vercelli - Pro Patria, in onda su Rai Sport 1. Solo 10 le reti segnate nella giornata di ieri.
Sinceramente forse in questi ultimi due turni si poteva raccogliere qualche punto in più contro Canavese e Sanremese. Nei prossimi due arriveranno consecutivamente al Palli Lecco e Valenzana e sarà vietato sbagliare.

Classifica:
  1. Feralpisalò 17 *
  2. Pro Patria 15 **
  3. Savona 15 *
  4. Sambonifacese 12 *
  5. Tritium 12
  6. Rodengo Saiano 12
  7. Pro Vercelli 11 **
  8. Canavese 11
  9. Montichiari 10 *
  10. Valenzana 9 *
  11. Lecco 8
  12. Mezzocorona 7 *
  13. Casale 6
  14. Renate 6
  15. Sacilese 6
  16. Virtus Entella 6
  17. Sanremese 4
*= Una partita in meno.
**= Due partite in meno.
Prossimo turno, domenica 24 ottobre 2010 h 15,00:
  • Casale - Lecco
  • Feralpisalò - Mezzocorona
  • Renate - Savona
  • Rodengo Saiano - Pro Patria
  • Sambonifacese - Pro Vercelli 1892
  • Tritium - Sacilese
  • Valenzana - Sanremese
  • Virtus Entella - Montichiari
  • Riposa: Canavese

domenica 17 ottobre 2010

Sconfitta pesante

La Berretti cade malalemente a Como, perdendo 8-1. La rete della bandiera è stata segnata da Cralich.

Eternit

Domani si svolgerà a Torino la 25° udienza relativa al processo Eternit. Verrà ascoltato Emanuele Lauria, ex direttore Arpa Piemonte, il quale si soffermerà sulla situazione degli stabilimenti di Casale e Bagnoli relativamente alla presenza ed alla pericolosità dell'amianto.
Chimico industriale, Lauria ha cominciato 35-40 anni fa ad effettuare indagini presso le aziende sulla pericolosità della fibra killer.

Assenze

Oggi non giocheranno Gatto e Dal Rio, infortunati, e nemmeno Mariano Fernandez, alle prese con mal di schiena.

Atleta dell'anno

Oggi in Comune si svolgerà la consueta elezione dell'Atleta dell'anno, evento organizzato dalle sezioni casalesi dei Veterani dello sport. I sei candidati di quest'anno sono il capitano nerostellato Dario Serra, Elisa Deconti (pallavolo), Matteo Levratto (pallone elastico), Silvio Gambetta (podismo), Lorenzo Buzzi (scherma) e Giancarlo Ferrero (pallacanestro).