mercoledì 23 luglio 2008

Calcio mercato.

Il Ciriè di Gianni Koet­ting continua ad acquistare giovani e, dopo i tre ragazzi provenienti dall’Ivrea (Rabbi, Dell’Er­ba e Garino), si registrano altri quattro arrivi formaliz­zati dal ds Toni Ferroglio. Si tratta di giocatori provenien­ti dalla Berretti della Juven­tus: il centrocampista, classe ‘89, Alessandro Cretazzo, il difensore Anthony Ricciar­di e gli attaccanti Denis Russo e Raffaele Pisani, questi ultimi tre classe ‘90. Parte però Matteo Ingardi, che si trasferisce al Turate.

Da lunedì 21, come noi, è incominciato il lavoro di preparazione in vista della prossima stagione. Dopo un addio praticamente annunciato, un po' a sorpresa ci sarà anche Cisco Guida che ha trovato l'accordo con la società per un'altra stagione.

La Novese invece comincerà domani il ritiro pre campionato, con il proprio cruccio, ovvero il rebus Peressinotto, giocatore campionae d'Italia con la Berretti della Pro Sesto da circa un mese in trattative con i biancocelesti ma mai pervenute ad una conclusione.
Per il resto la squadra sembra abbastanza al completo per utilizzare lo schema prediletto da mister Maselli, il
3-4-3, con Cherubini in porta, protetto dalla linea difensiva Nodari - Spinelli - Panzanaro (da destra a sinistra), Cappanelli, Balacchi, Cavallo, Costa a centrocampo, Albanese, Zaniolo e Falchini in attacco.
Partiti per Voghera l'ex centrocampista nerostellato Marcello Genocchio (1983) nonchè l'attaccante Simone Baudinelli.
L’ALBESE del presidente Franco Rava assesta il re­parto nevralgico con un’ac­quisizione di livello: dopo tre stagioni a Rivarolo ap­proda ai biancoazzurri il re­gista Marco Quaglia, clas­se ‘86, ma il colpo a sorpre­sa potrebbe essere l’ingag­gio dai casertani dell’Aver­sa Normanna, freschi cam­pioni nazionali della serie D, dell’argentino Sergio Daniel Caruso, anche se la società per ora nega l’inte­resse verso il giocatore. L’Albese ha inoltre sciolto le riserve sulla conferma dei gemelli Emiliano e Je­remias Busato: è stato tro­vato l’accordo con il Mon­calvo e i due ‘89 giocheran­no ad Alba anche la prossi­ma stagione.

Tegola in casa Biellese, dove Luca Prina deve incassare l’addio dell'ex nerostellato Fabio Cusano, fantasioso centrocampista che tenterà l’avventura del professioni­smo in Lega Pro con la Pro Patria, retrocessa in Secon­da Divisione ma con con­crete speranze di essere ri­pescata in Prima (l’ex serie C-1).In casa biancorossa, dopo l'arrivo del tecnico Russo e dei giocatori Maio, Corbo ed Anderson, si preparano altri colpi per accaparrarsi giocatori esperti della categoria. A fianco di Anderson vi saranno Cantarello, ex Albese e Lottogiaveno, e Francesco Cocito, che proviene dal Derthona. Ovviamente i movimenti non riguardano solo la difesa, ma anche l'attacco, per cui arrivano da Savona Paolo Lamberti e da Saluzzo Felice Foglia. Tra i giovani arrivano l'esterno Figarotta dalla Berretti della Juventus, Mainardo dalla Sestrese e Rossi dal Voghera.

Il Valle d'Aosta sarà di nuovo guidato dal riconfermato Giorgio Benedetti; nei giorni scorsi è stata presentata la squadra che cercherà di conquistare in anticipo la salvezza in D, categoria conquistata dopo 3 anni di Eccellenza. I giocatori confermati sono il capitano Challancin, Gandolfo, Alba­rello, Basile e Francesco Amato; oltre a loro è stato confermato solo l’attaccante Andrea Caputo, uno dei veterani della squadra. Il ruolo di portiere se lo giocheranno Simone Tovani (Genoa) e Bruno Maltoni (Sestese), ma in gruppo par­tiranno anche Massimiliano Jans, Giuseppe Mammoliti e Andrea Grippino.
I com­plementi in difesa sono Ste­fano
Buccellato (Este), Mar­co Boiolo, Andrea Palmero (Ospedaletti), Elias Rolle (DB Nichelino) e Andrea Spagnoli (Arzachena). Com­pletamente nuovo il centro­campo che sarà ancorato dal­l’esperienza di Michele Sciannimanico (Ciriè) e dal­la fantasia di Manuel Lu­nardon (Biellese) e Ledian Memushaj (Sarzanese). In attacco di fianco a Caputo grandi spe­ranze sono riposte su Alessio Mordagà (Fo.Ce.Vara). In­sieme a lui sono arrivati An­drea Prevosto (Ospedaletti) e Salvatore Romeo (Spezia).

Il centrocampista Maurizio Priore invece si è trasferito da Carpi al Casoli, squadra (dell'omonimo paese di 5.000 abitanti in privncia di Chieti) neopromossa in D per la prima volta nella sua storia.

4 commenti:

tamarro scatenato ha detto...

Cretazzo? Sto cazzo. Poffarbacco.

Cisco guida? Quindi ha la patente? Clap clap clap clap clap clap clap Clap clap clap clap clap clap clap! Che maschio, cippirimerlo!!

Anonimo ha detto...

Cisco Guida è il nome del giocatore! Non è una frase con Cisco soggetto e guida predicato verbale. sedati, come qualcuno ha puntualizzato qualche giorno fa.

Tamarro scatenato ha detto...

Perdindirindina che notiziona. che delucidazione. perdinci, mi sento illuminato. ora.

Tamarro scatenato ha detto...

dormirò meglio. grazie, perdincinbacco rotto nel culo.